Melatoninaormonedelsonno

Emicrania: melatonina come profilassi?

L'ormone del sonno: notizie dal Brasile

Uno studio pubblicato su J Neurol Neurosurg Psychiatry a maggio 2016, ha messo a confronto la melatonina con un farmaco per la profilassi ed una sostanza ad effetto placebo. Lo scopo dello studio è capire se la melatonina (un ormone prodotto dal nostro corpo) può essere di aiuto nella prevenzione degli attacchi emicranici senza aura.

I risultati dello studio in doppio cieco (nessuno sapeva cosa stava somministrando o cosa stava assumendo) su pazienti emicranici, per alcuni versi sono stati incoraggianti. La melatonina è risultata nettamente più efficace del placebo in termini di riduzione della frequenza del dolore e meglio tollerata del farmaco per la profilassi. Per quanto riguarda la riduzione della frequenza del dolore, la melatonina sembra essere stata alla pari con il farmaco per la profilassi.

 

Il nostro articolo non vuole fare del sensazionalismo e neppure incoraggiare i pazienti ad abbandonare la terapia che assumono per prevenire il mal di testa. Vuole essere uno spunto per informarsi presso il medico curante se, in realtà, la melatonina può essere d’aiuto per la lotta contro l’emicrania. In questo caso credo non sia bene affidarsi alla rete per avere una risposta competente dato che ogni organismo ed ogni caso sono unici. Inoltre, la melatonina non è esente da effetti collaterali ed interazioni con altri farmaci. L’ormone è sicuramente sconsigliato a chi soffre di malattie autoimmuni ed allergie in quanto può attivare il sistema immunitario. Paradossalmente, potrebbe causare mal di testa, vertigini e depressione transitoria.


Published on Thursday, August 25, 2016 10:43 AM

You might also like

Cookie policy

Questo sito fa uso di cookies tecnici propri e di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Per maggiori informazioni puoi visitare la nostra cookie policy completa al seguente link

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all’uso dei cookie.