Fotolia_112347252_Subscription_Monthly_M

Mal di testa. HeadApp! Diario cefalea

La ricerca, il benessere, i costi sociali

Secondo i dati statistici, sono 27 milioni gli italiani che soffrono di mal di testa[1].

La diagnosi del mal di testa, da parte del medico neurologo, si effettua tramite un’attenta raccolta della storia del paziente e tramite esami strumentali ove necessario. Lo strumento fondamentale a disposizione del neurologo per poter raccogliere nel tempo la storia del mal di testa, attraverso dati utili, è appunto il diario cefalea.

HeadApp è la naturale evoluzione tecnologica del classico diario cefalea cartaceo nata all’interno del percorso seguito da una persona affetta da mal di testa ed in cerca di una soluzione al dolore.

Per costruire una buona proposta di valore HeadApp!, marchio di M3Technology, ha costruito il profilo del customer tramite la conoscenza delle attività, i bisogni e i desideri che lo caratterizzano.

Job - Monitorare il mal di testa tramite la compilazione di un diario per ogni attacco di mal di testa avuto

Gain -  Avere un diario scritto da mostrare al medico e che sia utile per valutare anche da soli lo stato del mal di testa

Pain - Il diario cefalea risulta difficile da compilare e manda in confusione, perdita di tempo nel compilarlo in tutte le sue parti e grafica caotica. Fastidio di portare sempre il diario cefalea con sé per annotazioni

 

Presi in considerazione gli elementi attribuiti al customer, il diario cefalea digitale HeadApp offre a confronto del diario cartaceo, svariate funzionalità che vanno meglio a soddisfare il customer.

 

Soluzioni di HeadApp per risolvere i customer pain del diario cefalea

-          Meno confusione e possibilità di dimenticarsi di registrare alcuni parametri grazie ad un inserimento guidato (Wizard)

-          Metodo veloce d’inserimento tramite tap sulle icone

-          Restituzione di grafici di facile comprensione con immediata restituzione dei risultati dei dati inseriti

-          Inserimento del diario nel telefono tramite l’App, dati sempre a portata di mano

 

Gain nell’utilizzo di un diario cefalea digitale HeadApp!:

-          Individuazione delle possibili cause del mal di testa per cercare di prevenirlo.

-          Individuazione della quantità e della tipologia di farmaci assunti così da monitorare una ipotetica cefalea da abuso

-          Possibilità di inviare report comprensivi di grafici al medico via mail in formato pdf o di stamparli

-          Il diario digitale è sempre a portata di mano

-          Presenza di più opzioni di personalizzazione del mal di testa

-          Funzione cerca medico, con le mappe inserite all’interno dell’app

-          Rilevazione del sonno

 

Da non sottovalutare la UI e la UX di HeadApp! che sono risultate vincenti nel migliorare la compliance e la retention dell’utente.

Grazie al contributo degli utenti stessi e alla loro approvazione, ad un anno dalla pubblicazione su iTunes Store, HeadApp! ha raccolto un’ampia banca dati in forma rigorosamente anonima ed usufruibile per la ricerca. (Nel rispetto del garante della privacy)


HeadApp! continua la sua evoluzione grazie all’attenta analisi del customer journey, sta lavorando per il rilascio della versione Android ed inserendo all’interno dell’app elementi sempre più innovativi per poter monitorare e combattere questa patologia responsabile di enormi costi sociali e tanta sofferenza.


Numerose testimonianze storiche illustrano come il mal di testa sia presente sin dagli albori dell'umanità. Egizi, assiro-babilonesi, greci e romani raccontano, attraverso reperti archeologici, come da tempi così lontani si è tentato di trovare una cura per il mal di testa. Si può parlare di mal di testa citando da Giulio Cesare a Marilyn Monroe, per arrivare, ai giorni nostri, all'attore George Clooney. Oggi si stima che un italiano su dieci soffra di cefalea e che le donne ne siano più colpite rispetto agli uomini. Un recente studio ha dimostrato che solo circa il 30% dei cefalalgici si rivolge al medico. Dato significativamente negativo se si pensa a quanto sia invalidante questa patologia. È noto infatti che il mal di testa abbassa notevolmente la qualità di vita della persona che ne soffre ed è una delle maggiori cause di assenteismo sul lavoro. Rivolgersi al medico e in particolare al neurologo, in modo tempestivo, aiuta senza dubbio a evitare la cronicizzazione della malattia e a migliorare la qualità di vita.

Alexis Hayward Cronin

Roberto Sterzi

Milano, 20 Aprile, Olympia Cronin


[1]Dati Gfk Eurisko 2016


Published on Thursday, April 20, 2017 9:05 AM

You might also like

Cookie policy

Questo sito fa uso di cookies tecnici propri e di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Per maggiori informazioni puoi visitare la nostra cookie policy completa al seguente link

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all’uso dei cookie.