B2-riboflavina-emicrania-headapp

Mal di testa: vitamina B2 o riboflavina

Chi soffre di mal di testa la evita inconsapevolmente?

È possibile che molte persone che soffrono di emicrania tendano a non assumere gli alimenti che contengono maggiore vitamina B2 in quanto quegli stessi alimenti sono considerati potenziali cause scatenanti (trigger) di un attacco di mal di testa. Si può notare che il caffè e la theoffillina, contenute in molte bevande utilizzate per contrastare gli attacchi emicranici, ne inibiscono l'assorbimento.

Conoscere questa preziosa vitamina

La vitamina B2 (riboflavina) svolge un ruolo importante nell’apporto di ossigeno alle cellule e nel meccanismo attraverso il quale le cellule del nostro corpo ricavano energia per le loro funzioni.

Studi sulla riboflavina hanno dimostrato che l’assunzione di questa vitamina è efficace nella profilassi contro l’emicrania in termini di riduzione della frequenza degli attacchi. Le persone tendono a non abbandonare la terapia di profilassi con la vitamina B2 in quanto ha pochi effetti collaterali. Non pare però essere dimostrata la sua efficacia nei bambini come prevenzione per l’emicrania. Da considerarsi come un aiuto anche per l'emicrania in gravidanza (sempre sotto stretto controllo medico).

Per ridurre la frequenza degli attacchi e i giorni di durata del mal di testa gli esperti affermano che 400mg al giorno di vitaminaB2 danno risultati migliori rispetto ai placebo.

L’assunzione della vitamina non porta effetti immediati, i primi miglioramenti si possono notare dopo un mese e la sua azione massima dopo tre mesi.

Caratteristiche

  • Una volta assunta non si accumula nel nostro organismo, è idrosolubile, e va quindi assunta quotidianamente con alimenti o integratori
  • Si elimina attraverso le urine
  • Si deteriora con la luce e va quindi conservata al buio
  • Sono nemici della vitamina B2: alcolici, caffeina, teofillina, saccarina, triptofano e vitamina C
  • Non sembra che  produca effetti tossici.
  • Gli integratori di vitamina B2 non vanno assunti senza un controllo medico in quanto possono peggiorare altre patologie e interferire con altri medicinali.
  • Le vitamine B devono essere assunte in gruppo in quanto, se assunte singolarmente possono provocare una perdita di altre vitamine del gruppo B.

 

Dove si trova?

  • Latte, formaggi, latticini, yougurt
  • Lievito di birra
  • Albume d’uovo
  • Frattaglie
  • Colorante E101 (giallo/arancione)
  • spinaci
  • broccoli
  • asparagi
  • cavoli
  • fagioli
  • Mandorle
  • Soia secca
  • Pappa reale
  • Crusca di grano, avena
  • Sgombro, salmone
  • Banana

Carenza negli adulti

Pelle squamosa, leggermente unta e con piccoli granuli specialmente vicino al naso, alle labbra e alle orecchie.

Rossore,tagli e screpolature ai lati delle labbra

Lingua rossa, con varie alterazioni

Occhi irritati, arrossati con sensazione di sabbia all'interno, lacrimazione, fastidio per la luce, dilatazione della pupilla, abbassamento della vista

Perdita di capelli, prurito

Stanchezza

Debolezza

Depressione

 

 

Fonti: Usefulness of nutraceuticals in migraine prophylaxis  Neurol Sci (2017) 38 (Suppl 1):S117–S120 DOI 10.1007/s10072-017-2901-1


Published on Saturday, January 20, 2018 1:18 PM

You might also like

Cookie policy

Questo sito fa uso di cookies tecnici propri e di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Per maggiori informazioni puoi visitare la nostra cookie policy completa al seguente link

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all’uso dei cookie.