Emicrania-neve-visiva2

Gli emicranici e la “neve visiva”

Cosa vede un emicranico tra un attacco e l’altro?

“Tra un attacco di dolore e l’altro, il cervello di un emicranico è più sensibile e ha in generale più difficoltà nello spegnere il sistema sensoriale di chi non soffre di questa patologia”

Così si esprime la Professoressa neuro-oftalmologa Kathleen B. Digre dell’Università dello Utah, intervistata da Carl Cincinnato durante il Migraine World Summit 2018 che si sta svolgendo in questi giorni.

Le persone che soffrono di emicrania sono solitamente molto sensibili alla luce. Esistono alcuni soggetti emicranici che possono sperimentare altri fenomeni visivi tra un attacco di emicrania e l’altro, ad esempio la “neve visiva”.

L’effetto neve o “neve visiva” è una condizione abbastanza rara. Le persone colpite, spesso soffrono anche di emicrania ma non è un’aura visiva tipica dell’emicrania che solitamente precede il dolore alla testa.  Si tratta della percezione di vedere della neve o il disturbo statico delle vecchie televisioni, nel campo visivo. La condizione può essere persistente o transitoria e si nota in particolar modo guardando degli sfondi a tinta unita come un muro bianco o un cielo azzurro. Il termine clinico è aeropsia.

La condizione è spesso descritta, come detto sopra, nel vedere piccoli puntini bianchi o neri davanti al campo visivo che, per qualche motivo, non impediscono la visione dell’immagine guardata. Il fenomeno può essere accompagnato da fotofobia (fastidio per la luce), prolungate immagini residue (palinopsia) in cui un oggetto continua ad essere visto anche quando non è più nel campo visivo, vortici o macchie di colore, trascinamento di immagini, lampi di luce, immagini fluttuanti (in particolare modo su sfondi chiari) e scarsa visione notturna dovuta alle luci dei fari o altre fonti di luce che disturbano.


Published on Friday, April 27, 2018 10:23 AM

You might also like

Cookie policy

Questo sito fa uso di cookies tecnici propri e di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Per maggiori informazioni puoi visitare la nostra cookie policy completa al seguente link

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all’uso dei cookie.