Emicrania-NHE1-headapp

Emicrania, scoperta un'altra causa del perchè alcune donne soffrono di più degli uomini

Nelle donne livelli più bassi dello scambiatore di protoni di sodio( NHE1)

Era già noto che le fluttuazioni degli estrogeni fossero un fattore legato a una maggiore insorgenza di emicrania nelle donne rispetto agli uomini, il meccanismo d'azione non era però ancora noto.

Una nuova ricerca sembra ora far luce su un meccanismo legato al livello alto di estrogeni in corrispondenza con un livello basso dello scambiatore di protoni di sodio( NHE1) presente anche nel tessuto endoteliale dei vasi sanguigni del cervello. Sembra che un basso livello di NHE1 lasci il cervello più vulnerabile all'innesco del dolore.

Lo studio condotto su ratti rivela che le femmine possono essere più suscettibili a emicranie e rispondere meno ai trattamenti a causa delle fluttuazioni di estrogeno che influenzano lo scambiatore NHE1 del protone del sodio. Inoltre i ratti maschi hanno un livello di base dello scambiatore NHE1 molto più alto di quello dei ratti femmina.

“La ricerca condotta sui meccanismi molecolari dell'emicrania è il primo punto nella creazione di farmnaci mirati a  trattare questa circostanza, per gli uomini e le donne.„ dice  Emily Galloway, autrice della ricerca presso l'Università dell’Arizona. “La conoscenza acquisita da questo lavoro potrebbe portare sollievo per milioni di coloro che soffrono di emicrania ed identificare le persone che possono avere migliori risposte alle terapie specifiche.„

Dopo venti anni dalla messa in commercio dei primi farmaci specifici per l'emicrania (triptani) il mondo scientifico sta portando nuove speranze a chi soffre di questa invalidante patologia neurologica di cui non si è ancora individuata una causa specifica. Le ricerche continuano verso l'idea di una patologia multifattoriale e di contro verso la creazione di farmaci sempre più mirati come ad esempio i tanto attesi anticorpi monoclonali contro CGRP, un peptide coinvolto nei meccanismi di comparsa dell'emicrania.

Fonte: http://www.faseb.org/


Published on Thursday, May 3, 2018 12:26 PM

You might also like

Cookie policy

Questo sito fa uso di cookies tecnici propri e di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Per maggiori informazioni puoi visitare la nostra cookie policy completa al seguente link

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all’uso dei cookie.